• 250872 iscritti di cui 12 online

    La paura del crollo

    Corso di laurea
    Psicologia clinica e di comunità
    Esame
    Psicopatologia generale
    Docente
    Scafidi Fonti
    Descrizione

    4 pagine. Il termine “crollo” indica il fallimento di un’organizzazione di difesa, ma più specificamente va usato per descrivere l’impensabile stato di cose che sottostà all’organizzazione difensiva…

    Punti richiesti
    Non hai un abbonamento attivo a Liberamente, ma puoi abbonarti cliccando qui.
    Il download di questo file richiede 2 punti, che verranno scalati automaticamente dal tuo account al click sul tasto sottostante.
    Devi effettuare il login per scaricare questi appunti!
    Per lasciare un commento è necessario aver effettuato il login.

    Ci sono 7 commenti.

    1. un saggio di winnicott non proprio facile, quindi uno schema approfondito è sempre utile per leggere un autore che apparentemente sembra facile

    2. Vedo che hai messo in rete davvero dell’ottimo materiale, quest’antologia l’ho già letta, ma avere i riassunti è di sicuro molto utile

    3. per quanto tutti dicano che Winnicott è molto interessante..io lo stò trovando molto noioso!! quindi qualsiasi aiuto è veramente utile!! grazie mille per questo riassunto mi sarà utile per capire i concetti importanti.

    4. Di fondamentale importanza per chi ha già letto e riletto la materia e comincia a ripetere o a compilare discorsi. E’ un aiuto preziosissimo, specialmente quando si ha molta confusione in testa. Avere la possibilità di avere un aiuto in rete (e di poterlo offrire) è un conforto nelle lunghe notti buie e tempestose.

    5. spero mi possano servire…avevo letto che è 1 argomento trattato dalla scafidi è stata una fortuna beccarlo qua
      almeno
      risparmio tempo visto la montagna di libri da fare…non parliamo della bibliografia!!!!

    6. speriamo che mi serva a qualcosa prima o poi … non avevo mai sentito parlare di questa cosa … “crollo” … vedremo … comunque complimenti per lo schema ….

    Aree riservate agli abbonati di liberamente