• 250869 iscritti di cui 5 online

    A scuola per imparare a non essere bulli

    I bulli possono essere aiutati da un programma scolastico attento. A scuola per imparare a non essere bulli, insomma. Uno studio pubblicato sull’ultimo numero della rivista Archives of Pediatrics & Adolescent Medicine ha valutato l’efficacia di programmi scolastici mirati ad un’educazione specifica contro il bullismo: se la scuola riesce a far sentire integrato ciascuno studente, il fenomeno della prevaricazione violenta o dell’accettazione della violenza cala sensibilmente.

    I programmi scolastici in questione sono stati redatti in seguito alla presa di coscienza, in particolare negli Stati Uniti e nei paesi del nord Europa, che il fenomeno del bullismo, soprattutto nelle scuole primarie, era condizionante per molti bambini nell’approccio alla scuola e nella definizione della loro socialità.

    Allo studio pubblicato hanno partecipato 47 scuole elementari per un periodo di due anni nel corso dei quali gli psichiatri e gli psicologi hanno osservato i bimbi e raccolto informazioni sugli episodi di bullismo di cui eventualmente ciascuno era stato vittima, ma anche sui problemi fisici o psicologici che i bambini manifestavano. Gli esperti hanno preso in considerazione disturbi come la depressione e l’ansia, problemi psicosomatici come mal di testa e mal di pancia, la pipì a letto, problemi del sonno, tensione e stanchezza.

    All’inizio della sperimentazione è emerso che le vittime del bullismo sono in modo significativo più a rischio di sviluppare problemi psicosomatici e psicosociali rispetto a coetanei. I bulli, invece, manifestano con la violenza un disagio e un rifiuto della comunità. Tuttavia nel corso della sperimentazione si è verificato che i programmi anti-bullismo hanno la loro efficacia: sia le vittime che i bulli hanno avuto un percorso di miglioramento dell’atteggiamento che è coinciso con una partecipazione attiva alle attività scolastiche ed una diminuzione dell’estraneità rispetto al sistema stesso.

    Biblio: Fekkes M et al. Effects of antybullyng school program on bullying and health complaints. Arch Pediatr Adolesc Med 2006; 160:638-44.
    Autore: Emanuela Grasso
    Fonte: http://it.health.yahoo.net

    Per lasciare un commento è necessario aver effettuato il login.

    Aree riservate agli abbonati di liberamente