• 250949 iscritti di cui 10 online

    Guidare e parlare al cellulare: e il cervello va in tilt

    Parlare al telefono cellulare (o soltanto ascoltare) mentre si guida un’automobile distrae il cervello abbastanza da aumentare a dismisura il rischio di un incidente stradale. Lo dimostra uno studio pubblicato dalla rivista specializzata Brain Research.
     
    I ricercatori della Carnegie Mellon University di Pittsburgh coordinati da Marcel Just hanno sottoposto 29 volontari a un test nel quale utilizzavano un simulatore di guida stradale in condizioni di silenzio e concentrazione prima e ascoltando una voce poi, il tutto sotto l’occhio vigile di uno scanner a Risonanza Magnetica che monitorava la loro attività cerebrale.

    Il secondo scenario ha portato a una drastica diminuzione dell’attività del lobo parietale (-37 per cento), l’area del cervello che soprintende al senso spaziale e alla navigazione. Inoltre sono aumentati gli errori nella guida registrati dal simulatore. “Chi guida l’automobile non deve solo tenere le mani sul volante”, avverte Just. “Deve anche tenere il cervello sulla strada che percorre!”

     
    Parlare al cellulare è risultato più ‘distraente’ che ascoltare musica o chiacchierare con un passeggero dell’automobile: “Si tratta di un’attività sociale, quindi chi presta poca attenzione a ciò che dice l’interlocutore o rrisponde a monosillabi passa per maleducato”, conclude Just.
     
    Fonte: Just MA et al. A decrease in brain activation associated with driving when listening to someone speak. Brain Research 2008.
    http://it.health.yahoo.net/
    Per lasciare un commento è necessario aver effettuato il login.

    Aree riservate agli abbonati di liberamente