• 250849 iscritti di cui 3 online

    La felicità vien spendendo… ma nel modo giusto

    E' vero che i soldi fanno la felicità? Secondo uno studio condotto da psicologi della San Francisco State University, dipende dal modo in cui i soldi vengono spesi. Acquistare oggetti, vestiti e beni materiali, ad esempio, non porta alla stessa felicità che acquistare un biglietto per uno spettacolo teatrale o per un viaggio.

    L'acquisto di "esperienze di vita" piuttosto che di beni materiali, sostengono gli autori dello studio, conduce a un grado maggiore di soddisfazione e di benessere psicologico in quanto porta a soddisfare alcuni bisogni importanti che possono contribuire alla felicità di ognuno, come la necessità di coesione sociale o il vivere intensamente una situazione di vita. 

    Lo studio, presentato alla riunione annuale della Society for Personality and Social Psychology tenutasi in Florida, getta nuova luce sul famigerato rapporto tra soldi e felicità.
    “Questi risultati rappresentano un'estensione della teoria secondo la quale gli acquisti che contribuiscono alla felicità sono quelli che soddisfano alcuni bisogni a livello psicologico”, ha dichiarato Ryan Howell della San Francisco State University e coautore della ricerca.

    Le esperienze di vita, conclude Howell, tendono inoltre a fissarsi nella memoria contribuendo a stabilizzare la felicità anche a lungo termine. Contrariamente all'acquisto di un bene materiale, che spesso sembra appassire con il sorgere di una nuova moda.

    Fonte: Howell RT et al. Money and Happiness Amidst Poverty: A Meta-Analysis. Poster presented at the annual meeting of the Society of Personality and Social Psychologists, Tampa, FL, february 7 2009.
    http://it.health.yahoo.net/c_news.asp?id=24476

    Per lasciare un commento è necessario aver effettuato il login.

    Aree riservate agli abbonati di liberamente