• Unisciti ai 250951 iscritti

    Problemi emotivi e DSA

    La ricerca indica che i DSA sono causati da fattori biologici, non da problemi emotivi o familiari.

    Tuttavia è fondamentale occuparsi anche degli aspetti emotivi dei DSA, in quanto la maggioranza dei bambini con DSA iniziano a manifestare problemi emotivi quando l'insegnamento formale della lingua scritta non si dimostra confacente al loro stile di apprendimento.

    Negli anni, la frustrazione cresce allorquando si vedono sorpassati dai compagni nella capacità di leggere.

    I problemi emotivi più frequentemente associati ai DSA sono:

    1. Ansia. I bambini con DSA diventano paurosi a causa della loro costante frustrazione e confusione a scuola. Poiché questi bambini hanno la tendenza ad anticipare il fallimento, vivere nuove situazioni può provocare una forte ansia.
      L'ansia fa si che i bambini inizino a evitare ciò che li spaventa e molti insegnanti e genitori interpretano questo comportamento di evitamento come pigrizia. Così, la scarsa propensione del bambino con DSA a partecipare alle attività scolastiche o a impegnarsi nei compiti a casa è riconducibile più all'ansia e alla confusione che all'apatia.

    2. Rabbia. La maggior parte dei problemi emotivi causati dai DSA derivano dalla frustrazione sperimentata a scuola o nelle situazioni sociali. La frustrazione provoca rabbia. L'ovvio bersaglio della rabbia dei bambini con DSA dovrebbe essere costituito dalla scuola o dagli insegnanti.
      Tuttavia, è abbastanza comune per i bambini con DSA sfogare la rabbia sui propri genitori: spesso i bambini tengono a freno la propria rabbia a scuola, poi una volta al sicuro nelll'ambiente domestico, questi potenti sentimenti erompono e sono diretti la maggior parte delle volte contro la madre.

    3. Immagne di sé. L'immagine di sé dei bambini con DSA appare vulnerabile alla frustrazione e all'ansia. I continui fallimenti vissuti a scuola portano i bambini a considerarsi incapaci.

    4. Depressione.  Bambini con DSA sono ad alto rischio di provare sentimenti intensi di dolore e sofferenza, tendendo ad avere pensieri negativi su se stessi, a vedere negativamente il mondo che li circonda, ad avere difficoltà ad immaginare qualcosa di buono nel futuro. I bambini depressi con DSA, non solo sperimentano una grande sofferenza rispetto al loro stato attuale, ma si rappresentano una vita di continui fallimenti.

    5. Problemi familiari. I DSA hanno un notevole impatto sulla famiglia del bambino. I DSA si ripercuotono sulla famiglia in diversi modi. Uno dei più ovvi è la rivalità tra fratelli, l'altro è l'atteggiamento dei genitori nei confronti delle difficoltà del figlio.
      I genitori possono reagire in due modi: negando l'esistenza dei disturbo – pensando che se il figlio ci mettesse più impegno ce la potrebbe fare – oppure – dal momento in cui i DSA si trasmettono nelle generazioni familiari – possono rivivere, attraverso l'esperiena del figlio, i loro stessi insuccessi scolastici e frustrazioni. Questo scatena emozioni potenti e terribili che possono interferire con le abilità parentali e il ruolo genitoriale dell'adulto.

     

    Bibliografia
    Ryan, M., Problemi sociali ed emotivi collegati alla dislessia in Dislessia vol. 3 n. 1, Trento Edizioni Erickson, 2006.
    Viola, D. Difficoltà e disturbi specifici dell'apprendimento, Padova, Edizioni

     

    Articolo scritto dal Dr. Davide Viola docente dei corsi:

    Per lasciare un commento è necessario aver effettuato il login.

    Aree riservate agli abbonati di liberamente