• Unisciti ai 250949 iscritti

    Proprietà terapeutiche della tossina del tetano

    Un gruppo di ricercatori ha scoperto che la tossina del tetano può essere estremamente utile a fini terapeutici contro disturbi psicologici come la depressione, l’ansia e l’anoressia, e rallentare il progresso di disturbi neurodegenerativi come il morbo di Parkinson.

    La tossina appartiene alla stessa famiglia delle neurotossine del botulino, che sono state usate con successo in terapie contro i disturbi causati da anomale contrazioni muscolari, come lo strabismo, la paralisi cerebrale e il torcicollo. Recentemente queste tossine sono state usate addirittura in cosmetici contro le rughe. Ovviamente, in questi casi, gli scienziati lavorano con dosi sub-letali della tossina.

    I biochimici e i biologi molecolari dell’Universitat Autònoma di Barcellona, guidati da José Aguilera, hanno studiato se fosse possibile usare a scopi terapeutici anche la neurotossina del tetano e le molecole da essa derivate. I risultati ottenuti in laboratorio sono stati molto incoraggianti.

    La molecola della tossina è formata da due parti distinte e separate: una provoca gli effetti tossici e i sintomi del tetano, mentre l’altra (chiamata dominio carbossi-terminale), è innocua e in grado di penetrare nel sistema nervoso. I ricercatori l’hanno riprodotta in grandi quantità in laboratorio per poter sperimentare i suoi effetti sul sistema nervoso dei topi.

    Gli esperimenti hanno mostrato che il dominio carbossi-terminale inibisce il trasporto di serotonina attraverso le membrane sinaptiche che connettono i neuroni. La molecola si comporta cioè come i farmaci inibitori attualmente usati e potrebbe risultare anche più efficace.

    Lo studio verrà presentato alla conferenza internazionale sugli aspetti terapeutici delle tossine del botulino e del tetano che si terrà a Denver, in Colorado, dal 23 al 25 giugno.

    Articolo tratto da http://www.lescienze.it/

    Per lasciare un commento è necessario aver effettuato il login.

    Aree riservate agli abbonati di liberamente