• 250946 iscritti di cui 9 online

    Salute più a rischio per i capi?

    Una posizione di autorità e prestigio in ambito lavorativo sembra essere ben remunerativa dal punto di vista finanziario, ma molto meno dal punto di vista della salute fisica. Secondo uno studio condotto da ricercatori della Università di Toronto, ricoprire un ruolo di grado elevato comporterebbe infatti un notevole carico di stress con conseguenze dirette sullo stato di benessere del corpo e della mente.

    “Le persone con più autorità sul lavoro sperimentano diversi benefici che possono contribuire a uno stato di salute migliore”, spiega il professor Scott Schieman, docente di Sociologia presso l'università canadese. Essi hanno infatti stipendi migliori e ruoli di responsabilità legati alla risoluzione di problemi. “Sfortunatamente, ci sono anche degli aspetti negativi che scalzano o compensano i benefici di una posizione di prestigio”, afferma Schieman.

    Nel loro studio, Schieman e i colleghi hanno preso in esame un campione di 1800 lavoratori americani impiegati in diversi settori e con diversi ruoli. Le posizioni di autorità erano definite come quelle in cui si aveva il controllo e la responsabilità del lavoro di altri dipendenti, o quelle in cui si aveva la libertà di decidere l'assunzione o il licenziamento di altri lavoratori.

    Dai risultati dell'analisi è emerso che una posizione di maggiore autorità risultava associata a un maggior grado di conflitto interpersonale con gli altri colleghi. Chi ricopriva un ruolo elevato tendeva infatti a mantenere posizioni di maggior isolamento sociale in ambito lavorativo e a  riversare molte delle ansie e delle preoccupazioni vissute sul lavoro all'interno delle mura domestiche. Ciò si traduceva in una peggior condizione di salute fisica e psicologica. “Chi ha una posizione di beneficio al lavoro non gode di salute migliore”, sottolinea Scott Schieman. Ma allora qual è la miglior strada da prediligere per il futuro?

    Fonte: Power At Work Has Payoffs, But Not For Health. University of Toronto: 26 ottobre 2009.
    http://it.health.yahoo.net/c_news.asp?id=26659

    Per lasciare un commento è necessario aver effettuato il login.

    Aree riservate agli abbonati di liberamente