• 250949 iscritti di cui 12 online

    Yale e Firenze sperimentano nuova metodologia psicologica

    Si chiama intelligenza emotiva ed e' un concetto che la psicologia ha codificato da poco piu' di vent'anni. Gli studi in questo campo hanno interessanti applicazioni: l'uso dei metodi di intelligenza emotiva si e' dimostrato utile ad esempio nei contesti scolastici e lavorativi per diminuire stress, bullismo e aggressivita'.

    Una collaborazione scientifica lega l'Universita' di Firenze a quella di Yale, dove lavora lo psicologo Peter Salovey che ha lanciato per primo gli studi sull'intelligenza emotiva e che e' anche rettore del prestigioso ateneo Usa.

    Proprio da questa collaborazione nasce un progetto sperimentale che potrebbe coinvolgere una scuola fiorentina.
    L'iniziativa sara' presentata in una conferenza stampa domani, giovedi' 8 marzo (ore 11 – rettorato dell'Universita' di Firenze, piazza San Marco, 4 – Sala del Senato accademico), alla vigilia del convegno scientifico ''Intelligenza emotiva, modelli teorici e prassi operative nei luoghi di lavoro e nelle scuole''. Intervengono Vincenzo Majer, Laura Artusio (Dipartimento di Psicologia, Universita' di Firenze), Peter Salovey, Marc Brackett (Universita' di Yale). Sara' presente il rettore dell'ateneo fiorentino Alberto Tesi.

    Articolo tratto da: http://www.liberoquotidiano.it

    Per lasciare un commento è necessario aver effettuato il login.

    Aree riservate agli abbonati di liberamente